Archivi categoria: cnc

Creazione gcode per pcb

Esistono numerosi strumenti, anche free, che permettono la creazione di file gcode per la fabbricazione di un pcb mediante tecnica cnc.

Lo strumento secondo me più comodo è utilizzabile online, all’indirizzo http://rapid-pcb.com.

Questo permette di generare un file gcode per le forature ed uno per la tracciatura semplicemente inviando i relativi file drl e gerber nel sito.

La generazione del file di foratura richiede, però le seguenti specifiche:

  1. Il formato excellon di tipo 1
  2. Misure in sistema metrico (mm)
  3. le coordinate devono avere il formato “3.3”, ossia 3 cifre intere e tre decimali, senza soppressione degli zeri iniziali

Queste specifiche si inseriscono facilmente dentro DesignSpark pcb. In particolare, per quanto riguarda il drill file, bisogna innanzitutto configurare le coordinate in mm, in tutte le maschere dove compaiono i bottoni “inches/mm”.

Si deve scegliere la riga corrispondente a “Drill Data”, poi Device Setup e qui indicare il “Formato 1”, “Remove Duplicate holes”  e “Output in metric units”. In Integer e Decimal indicare 3.

Per quanto riguarda il Bottom (o Top) copper è necessario indicare al sistema che i fill pattern non siano elaborati in hardware dalla cnc. In pratica si deve togliere la spunta al checkbox “Hardware fills (G36, G37)”, altrimenti in sostituzione di eventuali copper plane verranno generati solamente i bordi.

Pistola in legno con elastici

Prendendo spunto dal fantastico tutorial visibile all’indirizzo Tutorial M9 Rubber Band Gun ho deciso di realizzarmi una fantastica pistola in legno con proiettili elastici.
Il tutorial è corredato anche di piani dettagliati di montaggio della pistola, scaricabili all’indirizzo pdf.
Tali piani possono essere stampati e poi ricalcati con una sega a nastro, oppure, come ho fatto io, possono essere tagliati alla cnc, essendo già disegnati a misura.

I piani si compongono di alcuni strati, da incollare tra di loro, di multistrato da 4 mm di spessore.

L’unica cosa a cui bisogna prestare molta attenzione, altrimenti si corre il rischio di dover tagliare più volte le sagome in legno, è che i percorsi nel file pdf non sono tutti chiusi. A prima vista, sembrerebbe di sì, ma se si esegue il taglio ci si accorge che i percorsi di taglio sono calcolati un po’ all’interno e un po’ all’esterno, pregiudicando il corretto allineamento dei pezzi.

Il risultato è visibile in figura

Pistola a elastici

Pistola a elastici cnc

Nella figura sottostante si vede il meccanismo di caricamento degli elastici che, a seconda delle dimensioni, possono arrivare fino a 7-8 consecutivi.

caricamento

caricamento

Infine, un particolare del caricatore che permette di installare degli elastici di riserva in caso di emergenza:

caricatore

caricatore

DIY cnc – firmware open source (Parte 2)

Dopo qualche settimana di lavoro l’assez finalmente viene completato e quindi passo al progetto delle parti della struttura.

Dal mio fidato fornitore lmsystem2000 ordino le viti e le chiocciole rigorosamente a ricircolo necessarie allo spostamento del piano. Queste sono tutte da 20mm a passo 10mm, ovviamente essendo lunghe oltre un metro ho bisogno che siano di una certa dimensione minima. 20 mm è sufficiente per la tolleranza e la precisione che desidero.



Dopo quasi un anno trascorso a disegnare, acquistare e montare i vari pezzi sono arrivato ad avere la macchina “dei miei sogni”. Finalmente funzionante. Ringrazio ovviamente Luigi della sua disponibilità e bravura.
Purtroppo per qualche mia distrazione durante il disegno mi sono dimenticato alcuni piccoli particolari ma con l’aiuto di mio fidato suocero e dei suoi strumenti di lavoro tuttofare, sono giunto al capolinea.
Ovviamente, mi sono buttato alla ricerca di qualcosa da tagliare, per iniziare col botto. Tra i vari disegni disponibili online, mi sono regalato un bel trex:

TRex

Trex

DIY cnc – firmware open source (Parte 1)

Per tanto tempo ho desiderato avere una cnc, uno strumento con il quale realizzare i numerosi piccoli/GRANDI progetti che mi invadevano la mente.

Un paio di anni fa presi la decisione: avrei progettato e (possibilmente) realizzato la mia cnc.

Per ottenere un buon risultato avevo bisogno di qualche rinfrescatina di meccanica, dato che, da buon ingegnere elettronico, evidentemente la componente elettronica non mi spaventava.

Allora ho preso di mira Amazon e in particolare i migliori libri di meccanica e di costruzioni disponibili. Sono passato attraverso la serie del Belluzzi per le costruzioni, fino ad arrivare allo Shigley per la parte di meccanica vera e propria. Qualcuno in ufficio mi considerava un po’ squilibrato vedendomi leggere, nelle pause pranzo, il manuale del cemento armato. Eppure, l’esperienza è stata interessante e proficua. Dopo diverse letture ho riacquisito dimestichezza con le nozioni di meccanica, necessarie per il dimensionamento della struttura della macchina che volevo realizzare.

La “mia” macchina, infatti, doveva avere dimensioni ragguardevoli, almeno 100 x100 cm sul piano e 25 cm per l’asse z. Inoltre, dato che non volevo limitarmi ai lavori effettuati sul piano, mi serviva spazio libero al di sotto del piano e, di conseguenza, ho optato per una soluzione con due motori sull’asse y.

Trovato il modo per dimensionare la struttura, me la sono disegnata con il miglior cad disponibile, autocad inventor.

Una volta terminato il progetto, dovevo trovare qualcuno disponibile a fresarmi i pezzi in alluminio, senza farmi spendere una cifra irraggiungibile. Così ho cercato qualcuno disponibile navigando sui vari forum in internet e finalmente ho trovato il mitico LuigiM, nel forum di http://www.cncitalia.net.

A distanza di qualche settimana ecco arrivare il pacco dell’asse z, visibile nella figura in tutta la sua bellezza:

Asse z

Asse z

La struttura è molto pesante, alcuni punti sono in alluminio spesso 30mm, forse anche troppo, ma ormai sta nascendo…

Prosegue al passo 2